Informazioni sulle nuove funzionalità

Le esigenze degli utenti sono in costante cambiamento ed evoluzione. Sin dalla prima versione di VisualARQ lanciata nel 2009, sono stati inclusi progressivamente tutti i miglioramenti richiesti dagli stessi utenti (architetti, ingegneri o designer di interni). Nel seguente post, spieghiamo quali sono i principali miglioramenti inclusi recentemente nella versione 2.0:

La versione più recente di VisualARQ 2 offre miglioramenti compilati in base all’esperienza degli utenti, sin dalla prima versione lanciata nel 2009. Per questo motivo, gli utenti che possiedono una licenza di una qualsiasi versione di VisualARQ 1 possono aggiornare il plug-in gratuitamente.

Di seguito, analizziamo le principali innovazioni e richieste portate avanti:

1.- Stili di Grasshopper:

Una delle funzionalità più apprezzate dagli utenti di Rhino è il plug-in Grasshopper. Con VisualARQ 2, adesso è possibile creare nuovi stili di oggetto per travi, colonne, porte e altri elementi. In questo modo, l’opzione Stili di Grasshopper attiva la creazione di oggetti che vengono automatizzati mediante una semplice programmazione visiva.

2.- Parametri personalizzati:

Grazie a questa nuova funzionalità, è possibile creare nuovi parametri per documento, stile di oggetto di VisualARQ o per singolo oggetto. I parametri personalizzati sono scritti (numeri, testi, operazioni booleane, ecc.) e possono essere mostrati in etichette. Ulteriori informazioni disponibili qui.

3.- Nuovo elemento e oggetti di arredo:

Grazie a questa nuova funzionalità, la nuova versione abilita oggetti parametrici personalizzati creati con diverse visualizzazioni in 2D e 3D.

4.- Nuove funzionalità di Spazio:

Questa nuova funzionalità attiva la visualizzazione 3D dello spazio disegnato, nonché il rilevamento di facciate continue e l’opzione per aggiungere e rimuovere elementi per i calcoli relativi ai vani.

5.- IFC materiali e attributi:

I materiali, gli oggetti e i livelli di oggetti disegnati in VisualARQ vengono ora importati ed esportati con parametri personalizzati. Questo formato supporta le principali applicazioni software per la progettazione strutturale e architettonica e per il MEP, così come la maggior parte delle applicazioni BIM (Building Information Modeling). Come funziona? Questo link spiega come esportare file; in caso di dubbio, è possibile contattarci.