Aurélien Blanc: “VisualARQ, strumento pronto al BIM per modellazione parametrica”

In questo post, vogliamo condividere l’articolo dell’ingegnere Aurelien Blanc, che descrive la sua esperienza con VisualARQ in alcuni dei suoi progetti:

Flusso di lavoro con VisualARQ

“Noi di Aurblanc siamo utenti esperti di Rhinoceros 3D e utilizziamo VisualARQ in vari progetti.
VisualARQ è uno strumento di modellazione intuitivo che ci consente di modellare velocemente oggetti architettonici come solai, muri, cornici, travi, finestre, elementi di edifici, ecc.”

“La straordinaria flessibilità di VIsualARQ risiede nella facilità di creazione di oggetti architettonici parametrici. Abbiamo creato alcuni elementi direttamente su piani 2D o su una serie di griglie.

 
Altri elementi sono stati creati direttamente in 3D da curve. Questi oggetti sono oggetti personalizzati nella libreria del progetto e quindi è possibile modificarli come desiderato. Questi possono essere riadattati nel progetto in base alle modifiche apportate all’ambiente corrispondente.

Ad esempio, abbiamo utilizzato VisualARQ per lo sviluppo tecnico di parti complesse su uno degli edifici di Bassin à Flots di Bordeaux. VisualARQ ci ha permesso di mettere insieme cornici, parti complesse e strutture in 3D per controllare la realtà immaginata dall’architetto sull’intera costruzione.


 
In questo modo, abbiamo potuto modificare alcune parti o alcune sezioni della struttura, quando necessario. Successivamente, abbiamo distribuito il sistema su facciate orientate dell’edificio.

VisualARQ consente di creare piante 2D e viste di posizione degli elementi modellati. Utilizziamo inoltre le sue funzioni di sviluppo di nomenclatura per esportare e distribuire queste informazioni. Grazie a questo plug-in, possiamo modellare e creare nomenclature delle facciate del campus THALES di Mérignac:”

   

VisualARQ e Grasshopper

Sviluppiamo oggetti e sistemi di oggetti utilizzando gli strumenti di VisualARQ per Grasshopper (GH), il modulo di programmazione per Rhinoceros 3D. Esiste un amplio pannello di strumenti per la creazione di oggetti dinamici e complessi. È possibile esplodere questi oggetti parametrici direttamente in Rhino, attraverso VA, da una definizione di GH.”


 
Un paio di esempi di oggetti di VisualARQ personalizzati, creati da definizioni di Grasshopper:

    1. Profilo angolare con occhielli da adattare a occhiello per pannelli compositi. Regolazione della distanza centrale e adattamento automatico del numero di occhielli in base alla lunghezza.
    2. Binario in alluminio parametrico con fori distribuiti, regolazione della distanza centrale e diametro del foro.

    Una volta create, queste parti possono essere utilizzate direttamente per avviare la fabbricazione.”
     

    Aggiungere parametri pronti al BIM

    VisualARQ consente di aggiungere informazioni di qualsiasi tipo di oggetto. Questa implementazione di informazioni consente di partecipare ai processi BIM del progetto rispettando gli standard BIM e di progettare oggetti intelligenti nel progetto. Un altro vantaggio è rappresentato dalla possibilità di utilizzare VisualARQ durante il processo “BIM TO DIGITAL FABRICATION” (dal BIM alla fabbricazione digitale), grazie alle informazioni necessarie per l’avvio e la fabbricazione del progetto e al database di oggetti creato per la produzione, il monitoraggio e la gestione.”
     

    Esportare modelli digitali condivisi

    A volte, il software esporta oggetti IFC come “geometrie morte”. VisualARQ consente di esportare file IFC, IFC2x3 certificati, creati in base a standard riconosciuti.”


     

    VisualARQ è per noi uno strumento pratico, facile da utilizzare. Consente di costruire modelli da semplici elementi e di modellarli con dettagli avanzati in modo da trasferire gli elementi alla produzione.”