Novità di VisualARQ 2


Beta 2 di VisualARQ 2.0 (22 marzo 2017)

Nuove caratteristiche:

Oggetti

      • Stili di Grasshopper: opzione per creare stili di oggetto Trave, Colonna, Porta, Finestra, Scala, Ringhiera, Solaio, Tetto, Arredo, Elemento ed Annotazione a partire da definizioni di Grasshopper.
      • Nuovo oggetto Arredo.
      • Nuovo oggetto Elemento.
      • Nuovi comandi (vaAggiungiSolidi, vaSottraiSolidi e vaEstraiSolidi) per eseguire unioni e differenze booleane tra i solidi di Rhino e qualsiasi oggetto di VisualARQ senza che perdano le loro proprietà parametriche.
      • Freccia di estensione verticale aggiunta all'oggetto Colonna.
      • Il comando CopiaSpeculare si può usare per cambiare il verso di apertura di porte e finestre.
      • Aggiunto il parametro "Portante" per muri, travi e colonne.
      • Opzione per nascondere le frecce ed i numeri dei gradini delle scale nelle viste in pianta.

Documentazione

      • Output vettoriale 2D per la stampa del modello 3D nelle viste prospettiche, di sezione e in pianta per disegni 2D in tempo reale.
      • Parametri personalizzati per aggiungere informazioni agli oggetti di Rhino e VisualARQ.
      • Tabelle di computo per la geometria di Rhino (punti, curve, superfici, polisuperfici, estrusioni, mesh e blocchi).
      • Nuovo oggetto Annotazione.
      • Forme per l'oggetto Etichetta.
      • Opzione per nascondere la forma dell'etichetta.
      • Nuovo simboli per le frecce dell'oggetto Sezione.

Sezioni

      • Nuovo gestore delle sezioni per creare sezioni ed allineare le viste alle sezioni.
      • I blocchi ora vengono mostrati correttamente nelle sezioni dinamiche.
      • Gli attributi di sezione vengono mostrati nelle sezioni dinamiche.

Travi

      • Calcolo dei giunti delle travi.
      • Nelle travi, si possono definire i tagli alle estremità.
      • Profili personalizzati con fori.

Tetti

      • Nuovo metodo di inserimento dei tetti come rettangoli "Vertice, Vertice" o come rettangoli "3 punti".
      • Stili di tetto multistrato.
      • Tetto da superfici.
      • Calcoli delle intersezioni dei tetti.
      • Nuovi punti grip aggiunti ai tetti.
      • Il comando vaTettoSottrai crea delle aperture perpendicolari all'inclinazione del tetto.

Interfaccia

      • Nuova barra strumenti e nuovi comandi per la selezione di oggetti di VisualARQ dello stesso tipo.
      • Le finestre di dialogo di inserimento, ora ancorabili, consentono un miglior flusso di lavoro.
      • Opzione per duplicare nuovi stili e componenti da un menu contestuale nella finestra di dialogo degli stili.
      • Icone di collegamento nel pannello delle proprietà per cambiare la curva di percorso o il punto di inserimento degli oggetti di VisualARQ.

Vani

      • Nuova barra degli strumenti dell'oggetto Vano.
      • Rappresentazione 3D dei vani.
      • Le facciate continue vengono rilevate per i calcoli relativi ai vani.
      • Nuovi comandi per aggiungere e rimuovere elementi per i calcoli relativi ai vani.

IFC

    • Esportazione di IfcElementQuantity.
    • Importazione ed esportazione dei parametri personalizzati.

Bug risolti:

  • I materiali di Rhino non si potevano selezionare dalla finestra di dialogo di selezione dei materiali.
  • Vari errori risolti nelle viste in pianta e di sezione.
  • I tipi di linea degli stili di sezione influivano sulle frecce delle sezioni.
  • I punti di controllo delle viste in pianta venivano sempre creati a elevazione 0.

Errori noti e limitazioni:

  • Le sezioni con cambi di direzione non funzionano correttamente.
  • Gli oggetti di VisualARQ all'interno di blocchi o file collegati non vengono visualizzati correttamente nelle viste in pianta e di sezione.
  • I file di Grasshopper non vengono incorporati nei file .3dm se i modelli contengono stili creati da definizioni di Grasshopper.
  • La guida in linea di VisualARQ non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.
  • La localizzazione non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.

Beta 3 di VisualARQ 2.0 (06 aprile 2017)

Nuove caratteristiche:

  • I comandi di inserimento ricordano gli ultimi parametri usati per documento.
  • Aggiunta la proprietà "elevazione" alle ringhiere.
  • Aggiunto il componente "Testo" ai Componenti per Grasshopper.
  • Aggiunto il supporto per la creazione di parametri personalizzati per documento o per oggetto ai Componenti per Grasshopper.

Modifiche:

  • La casella di modifica del codice di licenza appare già con il prefisso "VA2B-".
  • Le linee dei tratteggi delle sezioni ora usano sempre la larghezza di stampa "linea sottile".
  • Alcune proprietà delle ringhiere sono state spotate nella categoria "Posizione".
  • Quando un oggetto usa una polilinea come curva di percorso, la proprietà "Curva di percorso" mostra "Polilinea" anziché essere vuota.
  • Rimossi i comandi obsoleti "vaMuroAggiungiSolidi", "vaMuroSottraiSolidi" e "vaMuroEstraiSolidi"; si usino "vaAggiungiSolidi", "vaSottraiSolidi" e "vaEstraiSolidi" al loro posto.
  • Quando si cambia lo stile di una porta, una finestra, una trave o una colonna, se il nuovo stile ha lo stesso nome delle dimensioni del profilo di quello corrente, esso viene automaticamente selezionato.

Bug risolti:

  • Risolto: quando un oggetto di VisualARQ veniva spostato su un livello diverso, la geometria interna con un livello "Per genitore" non veniva spostata sul nuovo livello.
  • Alcune geometrie venivano tracciate anche quando il loro livello era disattivato.
  • Risolto un crash che si verificava quando si eseguiva il comando "EliminaSuperflui" e veniva eliminato un gruppo vuoto.
  • Risolto un crash che si verificava quando si aggiornavano gli oggetti della vista in pianta.
  • Risolto un crash che si verificava quando si stampava una vista nascosta in modalità output vettoriale.
  • Risolto un bug che si verificava quando si sottraeva un solido da una trave.
  • Risolti alcuni bug di perdita di memoria durante i calcoli dei tetti.
  • Risolti alcuni bug di perdita di memoria che si verificavano quando si cambiavano i valori dei parametri personalizzati.

Errori noti e limitazioni:

  • Le sezioni con cambi di direzione non funzionano correttamente.
  • Gli oggetti di VisualARQ all'interno di blocchi o file collegati non vengono visualizzati correttamente nelle viste in pianta e di sezione.
  • I file di Grasshopper non vengono incorporati nei file .3dm se i modelli contengono stili creati da definizioni di Grasshopper.
  • La guida in linea di VisualARQ non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.
  • La localizzazione non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.

Beta 4 di VisualARQ 2.0 (27 aprile 2017)

Nuove caratteristiche:

  • Help aggiornata con le funzionalità di VisualARQ 2.0.
  • Gli stili di Grasshopper Elemento, Arredo ed Annotazione possono avere la proprietà collegata "punto di inserimento".
  • I comandi di inserimento ricordano i valori parametrici in base al documento.
  • Il componente per Grasshopper "Parameter Param" fa riferimento ai parametri del documento all'interno della definizione di Grasshopper.
  • I componenti per Grasshopper "Roof Create" e "Slab Create" possono creare tetti e solai a partire da superfici.
  • Il tipo IFC si può specificare per ciascuno elemento.
  • Aggiunto il supporto per l'esportazione nel formato file ifcZIP.

Modifiche:

  • Il file delle barre degli strumenti non è più condiviso tra VisualARQ 1.x e VisualARQ 2.x.
  • L'importazione IFC ignora le proprietà vuote.
  • Il componente per Grasshopper "Get Property" funziona anche nei parametri del documento.
  • Il componente per Grasshopper "Get Property" non segnala un errore quando la proprietà non ha un valore.
  • Migliorata la velocità di calcolo dei modificatori di solidi.
  • I modificatori solidi vengono applicati nel giusto ordine.
  • Migliorate le viste in modalità "nascosta" stampate con output vettoriale.

Bug risolti:

  • Le aperture tengono conto dei solidi aggiunti ai muri.
  • Risolto un bug che si verificava quando si importavano stringhe di testo su un file IFC usando i caratteri estesi ISO 8859.
  • Corretta l'icona del componente per Grasshopper "Text Decompose".
  • Risolto un crash che si verificava quando si apriva un documento 3DM che era stato modificato in un'istanza di Rhino senza VisualARQ.
  • Risolto un bug che si verificava quando si aggiungeva o sottraeva un oggetto estrusione come modificatore solido a/da un oggetto trave.
  • Risolto un bug che faceva che VisualARQ aggiornasse dei documenti già aggiornati.
  • Risolto un bug che si verificava quando si invertiva un muro con un offset di allineamento diverso da 0.0.
  • Risolto un crash che si verificava quando si importava un layout.
  • Risolto un crash che si verificava quando si inseriva un oggetto facente uso di una definizione di blocco.

Errori noti e limitazioni:

  • Le sezioni con cambi di direzione non funzionano correttamente.
  • Gli oggetti di VisualARQ all'interno di blocchi o file collegati non vengono visualizzati correttamente nelle viste in pianta e di sezione.
  • I file di Grasshopper non vengono incorporati nei file .3dm se i modelli contengono stili creati da definizioni di Grasshopper.
  • La localizzazione non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.

Beta 5 di VisualARQ 2.0 (29 maggio 2017)

Nuove caratteristiche:

  • Le sezioni dinamiche da linee di sezione con cambi di direzione funzionano con i blocchi.
  • I parametri personalizzati si possono creare per oggetto e per stile.
  • I file IFC si possono esportare come file zip, riducendo del 90% le loro dimensioni.
  • Aggiunta un'opzione per mostrare il pattern dell'oggetto Vano sotto l'etichetta.
  • Gli oggetti Elemento si possono etichettare ed esportare come qualsiasi categoria IFC.
  • Le finestre di dialogo degli stili non sono più modali. È possibile eseguire uno zoom, ruotare e cambiare le viste mentre una finestra di dialogo degli stili è aperta.
  • Opzione per decidere se un oggetto viene ritagliato o meno quando il modello è in sezione.

Modifiche:

  • Gli oggetti di VisualARQ vengono visualizzati correttamente quando si trovano all'interno di file incorporati e collegati.
  • Gli oggetti Annotazione si possono collocare a qualsiasi elevazione.
  • Le sezioni con cambi di direzione funzionano correttamente nelle sezioni dinamiche e nelle viste di sezione.
  • I materiali di Flamingo nxt e Thea Render ora si possono assegnare agli oggetti di VisualARQ dalla finestra di dialogo degli stili.
  • Il comando vaSezioneDinamica è stato rimosso. La sezione dinamica si può attivare solo dal gestore delle sezioni.
  • L'oggetto Scala usa la nuova finestra di dialogo di inserimento ancorabile.

Bug risolti:

  • Risolti alcuni errori di rappresentazione che si verificavano quando si stampavano gli oggetti di VisualARQ con output vettoriale.
  • Risolto un bug che rallentava il funzionamento del comando Vano.
  • Risolto un bug di visualizzazione che si verificava quando il piano di taglio di un livello ed una sezione dinamica venivano attivati contemporaneamente.
  • Risolto un bug che si verificava quando si mostravano le scale nelle viste in pianta.
  • Il componente "Set Property" non funzionava con gli stili di elemento in Grasshopper.
  • Risolto un bug che si verificava quando si eseguiva una copia speculare di travi non allineate secondo i loro centri.
  • Risolto un bug che si verificava quando si aprivano file che erano stati modificati con Rhino senza aver caricato VisualARQ.
  • Risolto un crash che si verificava quando si spostava una linea di sezione la cui sezione dinamica era attivata.
  • La rappresentazione 2D delle aperture spariva durante l'editing dei punti di controllo delle viste di dettaglio dei layout.

Errori noti e limitazioni:

  • Gli oggetti di VisualARQ all'interno di blocchi o file collegati non vengono visualizzati correttamente nelle viste in pianta e di sezione.
  • I file di Grasshopper non vengono incorporati nei file .3dm se i modelli contengono stili creati da definizioni di Grasshopper.
  • La localizzazione non è stata ancora aggiornata con le nuove caratteristiche.

Beta 6 di VisualARQ 2.0 (6 Luglio 2017)

Nuove caratteristiche:

  • Le definizioni di Grasshopper usate per gli stili di oggetto di VisualARQ sono incorporate nel file .3dm di Rhino.
  • Aggiunta una nuova modalità di visualizzazione "Concettuale".
  • Gli stili di oggetto di VisualARQ da definizioni di Grasshopper possono avere una rappresentazione diversa per la vista in pianta e la vista modello.
  • Aggiunti nuovi componenti per creare, referenziare ed esplodere Testi in Grasshopper.
  • Aggiunti nuovi componenti per creare, referenziare ed esplodere Riempimenti in Grasshopper.
  • Testo e riempimenti si possono integrare negli stili di VisualARQ creati a partire da definizioni di Grasshopper.
  • I parametri del documento si possono assegnare agli stili di oggetto di VisualARQ.

Modifiche:

  • La localizzazione è stata aggiornata con le nuove caratteristiche.
  • La licenza dev'essere convalidata.

Bug risolti:

  • Risolti alcuni errori di rappresentazione che si verificavano quando si stampavano gli attributi di sezione degli oggetti con output vettoriale.
  • Gli attributi di sezione assegnati agli stili da definizioni di Grasshopper non venivano visualizzati correttamente.
  • I file con blocchi impiegavano molto tempo per caricarsi.
  • Le porta create con gli stili da definizioni di Grasshopper causavano vari problemi.
  • I file IFC ora si possono inserire singolarmente.
  • La preselezione funziona per i Params degli oggetti di VisualARQ in Grasshopper.
  • Gli attributi di sezione di porte e finestre non venivano visualizzati correttamente a seconda del verso di apertura di questi.
  • I tagli delle travi non venivano mantenuti quando si eseguivano copie speculari delle travi.
  • I comandi per la selezione di oggetti di VisualARQ non selezionano più gli oggetti bloccati.
  • I materiali assegnati per stile agli oggetti di VisualARQ con mappature texture non venivano visualizzati correttamente nella modalità di visualizzazione renderizzata.

Errori noti e limitazioni:

  • Gli oggetti di VisualARQ all'interno di blocchi o file collegati non vengono visualizzati correttamente nelle viste in pianta e di sezione.
  • Le sezioni con cambi di direzione non funzionano correttamente nei layout di pagina.